Skip to main content
BlockchainIstituzionaliNews

Implementare la blockchain nelle aziende: sfide e opportunità

Con il potenziale per incrementare la trasparenza e l’efficacia delle transazioni e di varie attività giornaliere, la blockchain si sta ormai affermando come una valida alternativa per queste pratiche aziendali e sempre più imprese si stanno orientando verso questa nuova soluzione non soltanto per migliorare la propria produttività, ma anche e soprattutto per far crescere il proprio business.

Originariamente pensata come piattaforma alternativa per lo scambio di valute digitali, al giorno d’oggi la blockchain trova applicazione in altre ambiti come le transazioni tra singoli individui e l’ottimizzazione dei processi aziendali, ma le sue potenzialità si estendono anche ad una maggiore facilità nell’aiutare a rendere un’azienda più scalabile e agile.

Ma come funziona l’implementazione della blockchain all’interno delle aziende?

Nel corso di questo articolo, approfondiremo questo ed altri temi, più nello specifico parleremo di:

Quali sono i passi da compiere per implementare la blockchain nelle aziende?

Come ogni strumento e soluzione tecnologica, anche la blockchain presenta le sue sfide, ma secondo gli esperti vale la pena pensare alla blockchain come ad un investimento a lungo termine.

Un primo suggerimento generale che possiamo darti è quello di prendere in considerazione la situazione attuale della tua azienda, dove (e come) è al momento posizionata sul mercato e quali sono i tuoi piani per il futuro della tua impresa, ossia gli obiettivi che vuoi raggiungere.

Con questa premessa, è giunto il momento di parlare di quelli che sono i passi necessari per una implementazione efficace della blockchain all’interno della tua azienda.

1. Prima di iniziare ad implementare la blockchain nella tua azienda devi pensare all’uso che ne vuoi fare

Proseguendo con quanto detto poc’anzi, il primo passo da compiere verso l’implementazione della blockchain all’interno della tua impresa è molto probabilmente anche il più importante, perché si tratta di definire quello che vuoi effettivamente ottenere dalla sua adozione.

Ogni realtà aziendale sarà diversa dalle altre, in termini di obiettivi o anche solo di dimensioni “fisiche”, in termini di presenza sul mercato, ed è per questo motivo che a variare saranno anche le effettive necessità per l’adozione della blockchain o per gli utilizzi che se ne vuole fare.

È importante individuare quelle che sono le aree in cui vuoi migliorare e stabilire se la blockchain possa effettivamente aiutarti in tal senso.

Un ottimo metodo è quello di iniziare in piccolo, con un primo progetto pilota, il quale ti darà la misura di quella che potrebbe essere un’implementazione su larga scala, e analizzando i risultati ottenuti da questa prova potrai stabilire su cosa concentrarti in seguito.

2. Sviluppa un proof of concept della tua soluzione di blockchain

Una volta identificate le aree su cui concentrarti, il passo successivo riguarda la realizzazione di un cosiddetto proof of concept, ossia di un processo pensato per valutare l’effettiva viabilità dell’implementazione della blockchain all’interno della tua azienda e per aiutarti in questa fase puoi provare a rispondere a queste domande:

  • Come si implementa la blockchain in maniera semplice?
  • Come si usa la tecnologia alla base della blockchain?
  • Quali problemi sto tentando di risolvere mediante l’implementazione della blockchain nella mia azienda?
  • Sarò in grado di ottenere risultati positivi in seguito all’implementazione della blockchain all’interno della mia impresa?

Si tratta di punti chiave a cui è essenziale dare una risposta, perché esse verranno utilizzate come “guida” per il processo di implementazione della blockchain vero e proprio.

3. Scegli accuratamente la tua piattaforma per la blockchain

Se ti stai avvicinando alla blockchain per la prima volta, probabilmente avrai già incontrato numerose piattaforme che operano o si basano sulla tecnologia della blockchain e ognuna di esse può avere i suoi pro e contro perché è pensata per utilizzi diversi.

Alcune piattaforme come ad esempio Quorum sono utilizzate principalmente per rendere più sicure e tracciabili le transazioni tra le aziende, mentre altre piattaforme come Ethereum vengono impiegate per determinare il potenziale di scalabilità di un’impresa e usate come base per la creazione di applicazioni e soluzioni software pensate per funzionare all’interno della blockchain.

Quali sono le sfide e le opportunità derivate dall’implementazione della blockchain all’interno di un’azienda?

Implementare la blockchain all’interno della tua azienda può comportare alcune sfide che non bisogna sottovalutare, alcune delle più comuni riguardano:

1. Vi è una bassa percentuale di esperti nell’uso della blockchain

Per quanto non si tratti (più) di una tecnologia emergente, la blockchain non è ancora diffusa su larga scala e questo si traduce in un numero minore di esperti in questo settore.

Tuttavia, con sempre più aziende interessate ad adottare questa soluzione, questa realtà sta rapidamente cambiando e in un prossimo futuro sarà sempre più facile individuare (o formare) esperti nel campo della blockchain.

2. La blockchain può essere un sistema complesso da utilizzare

La blockchain all’apparenza può essere vista come una soluzione complicata da apprendere ed è innegabile come vi sia ancora un certo scetticismo verso la sua adozione su larga scala.

In realtà il concetto di fondo è abbastanza semplice ed è possibile realizzare un sistema che sia soddisfacente da usare per l’utente finale e che sia al tempo stesso semplice da adottare per la tua azienda, anche per coloro meno avvezzi alla tecnologia.

3. Non lasciarti scoraggiare da eventuali battute d’arresto con la blockchain

Come ogni tecnologia esistente, anche la blockchain non è esente da difetti, ed è normale imbattersi in problemi o commettere errori nella sua implementazione.

Il modo migliore per risolvere eventuali errori è quello di isolare ciascuna problematica e cercare di risolverla tenendo sempre a mente che il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di mantenere una piattaforma semplice da utilizzare, ma senza sacrificarne le funzionalità.

Con il potenziale per incrementare la trasparenza e l’efficacia delle transazioni e di varie attività giornaliere, la blockchain si sta ormai affermando come una valida alternativa per queste pratiche aziendali e sempre più imprese si stanno orientando verso questa nuova soluzione non soltanto per migliorare la propria produttività, ma anche e soprattutto per far crescere il proprio business.

Originariamente pensata come piattaforma alternativa per lo scambio di valute digitali, al giorno d’oggi la blockchain trova applicazione in altre ambiti come le transazioni tra singoli individui e l’ottimizzazione dei processi aziendali, ma le sue potenzialità si estendono anche ad una maggiore facilità nell’aiutare a rendere un’azienda più scalabile e agile.

Ma come funziona l’implementazione della blockchain all’interno delle aziende?

Nel corso di questo articolo, approfondiremo questo ed altri temi, più nello specifico parleremo di:

Quali sono i passi da compiere per implementare la blockchain nelle aziende?

Come ogni strumento e soluzione tecnologica, anche la blockchain presenta le sue sfide, ma secondo gli esperti vale la pena pensare alla blockchain come ad un investimento a lungo termine.

Un primo suggerimento generale che possiamo darti è quello di prendere in considerazione la situazione attuale della tua azienda, dove (e come) è al momento posizionata sul mercato e quali sono i tuoi piani per il futuro della tua impresa, ossia gli obiettivi che vuoi raggiungere.

Con questa premessa, è giunto il momento di parlare di quelli che sono i passi necessari per una implementazione efficace della blockchain all’interno della tua azienda.

1. Prima di iniziare ad implementare la blockchain nella tua azienda devi pensare all’uso che ne vuoi fare

Proseguendo con quanto detto poc’anzi, il primo passo da compiere verso l’implementazione della blockchain all’interno della tua impresa è molto probabilmente anche il più importante, perché si tratta di definire quello che vuoi effettivamente ottenere dalla sua adozione.

Ogni realtà aziendale sarà diversa dalle altre, in termini di obiettivi o anche solo di dimensioni “fisiche”, in termini di presenza sul mercato, ed è per questo motivo che a variare saranno anche le effettive necessità per l’adozione della blockchain o per gli utilizzi che se ne vuole fare.

È importante individuare quelle che sono le aree in cui vuoi migliorare e stabilire se la blockchain possa effettivamente aiutarti in tal senso.

Un ottimo metodo è quello di iniziare in piccolo, con un primo progetto pilota, il quale ti darà la misura di quella che potrebbe essere un’implementazione su larga scala, e analizzando i risultati ottenuti da questa prova potrai stabilire su cosa concentrarti in seguito.

2. Sviluppa un proof of concept della tua soluzione di blockchain

Una volta identificate le aree su cui concentrarti, il passo successivo riguarda la realizzazione di un cosiddetto proof of concept, ossia di un processo pensato per valutare l’effettiva viabilità dell’implementazione della blockchain all’interno della tua azienda e per aiutarti in questa fase puoi provare a rispondere a queste domande:

  • Come si implementa la blockchain in maniera semplice?
  • Come si usa la tecnologia alla base della blockchain?
  • Quali problemi sto tentando di risolvere mediante l’implementazione della blockchain nella mia azienda?
  • Sarò in grado di ottenere risultati positivi in seguito all’implementazione della blockchain all’interno della mia impresa?

Si tratta di punti chiave a cui è essenziale dare una risposta, perché esse verranno utilizzate come “guida” per il processo di implementazione della blockchain vero e proprio.

3. Scegli accuratamente la tua piattaforma per la blockchain

Se ti stai avvicinando alla blockchain per la prima volta, probabilmente avrai già incontrato numerose piattaforme che operano o si basano sulla tecnologia della blockchain e ognuna di esse può avere i suoi pro e contro perché è pensata per utilizzi diversi.

Alcune piattaforme come ad esempio Quorum sono utilizzate principalmente per rendere più sicure e tracciabili le transazioni tra le aziende, mentre altre piattaforme come Ethereum vengono impiegate per determinare il potenziale di scalabilità di un’impresa e usate come base per la creazione di applicazioni e soluzioni software pensate per funzionare all’interno della blockchain.

Quali sono le sfide e le opportunità derivate dall’implementazione della blockchain all’interno di un’azienda?

Implementare la blockchain all’interno della tua azienda può comportare alcune sfide che non bisogna sottovalutare, alcune delle più comuni riguardano:

1. Vi è una bassa percentuale di esperti nell’uso della blockchain

Per quanto non si tratti (più) di una tecnologia emergente, la blockchain non è ancora diffusa su larga scala e questo si traduce in un numero minore di esperti in questo settore.

Tuttavia, con sempre più aziende interessate ad adottare questa soluzione, questa realtà sta rapidamente cambiando e in un prossimo futuro sarà sempre più facile individuare (o formare) esperti nel campo della blockchain.

2. La blockchain può essere un sistema complesso da utilizzare

La blockchain all’apparenza può essere vista come una soluzione complicata da apprendere ed è innegabile come vi sia ancora un certo scetticismo verso la sua adozione su larga scala.

In realtà il concetto di fondo è abbastanza semplice ed è possibile realizzare un sistema che sia soddisfacente da usare per l’utente finale e che sia al tempo stesso semplice da adottare per la tua azienda, anche per coloro meno avvezzi alla tecnologia.

3. Non lasciarti scoraggiare da eventuali battute d’arresto con la blockchain

Come ogni tecnologia esistente, anche la blockchain non è esente da difetti, ed è normale imbattersi in problemi o commettere errori nella sua implementazione.

Il modo migliore per risolvere eventuali errori è quello di isolare ciascuna problematica e cercare di risolverla tenendo sempre a mente che il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di mantenere una piattaforma semplice da utilizzare, ma senza sacrificarne le funzionalità.